giovedì 24 marzo 2011

Rana Invidiosa

Dietro al bosco fatato, oltre ai monti innevati,
Vicino ai prati dorati c’era un stagno malandato.
E dentro lo stagno triste e ombroso
Viveva una rana molto invidiosa.
La rana pensava ai monti innevati
Le quali allegra avrebbe scalati.
La rana pensava ai campi fioriti
Con tanti insetti assai saporiti.
La rana sognava i boschi fatati
Con alberi, muschio, cespugli fruttati.
La rana sognava in ogni momento

Un posto diverso ed era scontenta.
Accadde un giorno sereno e solare